INTERIOR DESIGN

Comunemente si associa all’interior designer una figura più simile ad uno stilista d’interni, ma in realtà il progettista presta particolare attenzione agli aspetti pratici e funzionali del vivere la casa, ad esempio che i mobili abbiano il giusto dimensionamento, che siano rispettati gli spazi di passaggio, che gli arredi siano disposti in modo comodo e funzionale, che i materiali e le tecnologie siano di buona qualità, che non ci siano potenziali pericoli per la salute di chi usufruirà di questi ambienti,l’abbattimento delle barriere architettoniche, la ristrutturazione architettonica e l’ammodernamento per nuove destinazioni d’uso, che ci sia un buon isolamento acustico, un buon rapporto fra consumi energetici e comfort, che tutto l’ambiente sia in armonia tra l’ingombro degli spazi pieni e l’utilizzo degli spazi vuoti.

La figura del Designer d’Interni ha conquistato nell’ultimo decennio una così rilevante importanza nella costruzione di edifici, pubblici o privati che siano.

COME RENDERE UNICA LA VOSTRA CASA!!

PRIMO PASSO: COMPRARE CASA

SECONDO PASSO: INIZIARE LA RISTRUTTURAZIONE.

Come rendere unica la vostra casa ora, vi chiederete.

Prima scelta sono i rivestimenti da utilizzare

La scelta è molto ampia occorre scegliere lo stil e l’impronta che si vuole dare ai propri ambienti per determinare la soluzione più adatta.

Se si vuole optare per uno stile vintage,classico elegante il legno del parquet può essere un’ottima scelta.

Se volete dare invece, un tocco glamour di tendenza ci si può ispirare al gres porcellanato effetto marmo o effetto pietra , che sia un effetto calacatta lucido, marmo statutario opaco o pietra spaccata in entrambi i casi possono trovare la giusta collazione con uno stile moderno oppure classico.

A voi la scelta dell’impronta da dare al vostro dolce nido.

Zona living – Zona notte

Iniziamo col dire che la zona giorno è quella “parte di casa” dove si vive la propria socialità casalinga, a cui ci si dedica maggiormente e che si presenta più spesso ai propri ospiti, pertanto l’ambiente deve essere funzionale, accogliente, confortevole.

La camera da letto invece, è il luogo del riposo ma non solo: scegli tra le soluzioni di design  per il luogo della casa dove i sogni prendono vita. Crea uno spazio unico dando forma alle tue emozioni.

Scelta dei colori

Se volete rendere il vostro ambiente alla vista più spazioso e luminoso allora il total white è la soluzione giusta se amate lo stile moderno e un arredamento essenziale e minimal . Tutto più acuto e accentato se anche per la scelta dei pavimenti e rivestimenti si opta per il bianco, al quale si può accostare un’arredamento moderno in legno con contrasti morbidi. In alternativa potete utilizzare nuance dai colori di terra, chiare alle quali accostare accenti cromatici.

Infine, non in ultimo il nero di classe o le tonalità forti per un look determinato e deciso per una casa con forte personalità come il suo padrone, che non lasciano fuori l’eleganza e raffinatezza.

ILLUMINAZIONE

Importante è definire la giusta illuminazione per una zona living ad hoc atta di comfort e una zona notte dedita al tempo dei sogni.

L’eccesso di luce può risultare sgradevole, ma la sua carenza o una sua errata distribuzione possono creare problemi di visibilità.

L’ALTRO MODO DI DECORARE

Oggi vi voglio parlare di come poter decorare le pareti dei vostri bagni attraverso l’applicazione di carte da parati e wallpaper, usati tantissimo negli anni passati, nella versione Wet System™ di [Wall&Decò]

Le nuove carte da parati in versione WET sono resistenti all’acqua e all’umidità e possono essere posate anche sulle pareti del bagno

Oggi, grazie all’utilizzo di materiali innovativi, puoi mettere la carta da parati anche in bagno perché è impermeabilefacile da pulire e super resistente. Perfetta, quindi, anche in un ambiente umido.

CARTA DA PARATI VINILICA

È composta di uno strato di carta o di tessuto-non-tessuto ricoperto da uno in pvc (vinile), che la rende impermeabileLavabile, ignifuga, resistente e duratura, si applica con facilità grazie a un collante speciale a base di poliuretano, che vanta ottime caratteristiche di idrorepellenza e fungicida, per evitare la creazione di muffe. È impermeabile, ma non adatta a pareti a diretto contatto con l’acqua (nella doccia o sulla vasca). Quella con base in tessuto-non-tessuto (TNT) è vellutata al tatto.

CARTA DA PARATI IN FIBRA DI VETRO

È la più resistente all’acqua, proprio perché ricavata dal vetro e, una volta fissata al muro con l’apposito collante, si può anche dipingere, come una parete tradizionale. È ignifuga e inattaccabile da batteri e agenti chimici. Una fibra di vetro brevettata è Wet System™ di [Wall&Decò], che impedisce il passaggio di acqua nello strato sottostante, garantendo l’impermeabilizzazione delle superfici trattate. È composta da 4 strati: un primo isolante da applicare tra parete e fibra di vetro, un secondo adesivo che serve per incollare la fibra di vetro, un terzo decorativo (la carta da parati vera e propria) e un quarto e ultimo strato detto ‘di finitura’ che rende il rivestimento finale resistente all’acqua e impermeabilizza lo strato sottostante.

COSE DA SAPERE PRIMA DI SCEGLIERE LA CARTA DA PARATI PER IL BAGNO

  • È comunque importante che il bagno sia adeguatamente ventilato: se non ha una finestra, deve esserci almeno un aeratore.
  • Le fantasie e i motivi proposti sono davvero tantissimi: puoi scegliere una carta da parati con decori di animali o con motivi floreali per ricreare un bagno elegante e classico, ma se ami il moderno opta per motivi astratti, dai netti contrasti cromatici o a righe multicolore.
  • Il tuo bagno è piccolo? Preferisci carte color pastello o fantasia, con micro-disegni, per non rimpicciolire visivamente la stanza.
  • Puoi anche combinare la carta da parati con porzioni di muro dipinte o con altri materiali come legno o piastrelle. Otterrai un piacevolissimo gioco cromatico.

per saperne di più visita la mia pagina Facebook

Salvatore Sito Interior Designer